Honda Orthia - revisione auto

Nella lunga storia della Honda, la station wagon ha avuto un ruolo secondario. La situazione è cambiata nel febbraio 1996. La station wagon sulla piattaforma del modello Civic Ferio chiamata Honda Orthia fu messa in vendita. Orthia (in russo, Ortia) è nella mitologia greca il soprannome della dea Artemide a Sparta, la figlia di Zeus e Leto, sorella di Apollo. Il giapponese ha soprannominato la vettura sportiva wagon o Sports Utility Wagon, che ha contribuito ai potenti motori e alla possibilità di installare la trazione integrale. L'esterno della Honda Orthia è energico come può essere la station wagon. Un elemento di design molto espressivo sono i grandi fari.

Il complesso rilievo del cappuccio si abbina perfettamente allo stile elegante generale. In unisono fatto e griglia, che parzialmente arriva sul paraurti anteriore, dove ci sono piccoli fari supplementari. L'energia dell'aspetto di Orthia è anche impartita da un'ombreggiatura chiara, che corre lungo i lati sopra le maniglie delle porte. Queste linee sono logicamente completate, appoggiate su grandi blocchi di luci posteriori. La porta posteriore, decorata con uno spoiler maestoso, apre un'ampia apertura per l'accesso al bagagliaio. Sul lunotto posteriore, a sinistra del bidello, c'è un piccolo gancio che consente di sollevare solo il vetro.

L'interno della Honda Orthia non è così vigoroso quanto l'esterno. L'interno è molto ergonomico. La parte centrale del pannello frontale sembra enorme. Gli sfiati di ventilazione, un sistema audio e un'unità di controllo del microclima hanno trovato il loro posto qui. Sotto - un posacenere e un comodo vassoio per ogni genere di cose. La leva di selezione della trasmissione automatica sembra sproporzionatamente piccola, ma la sua base è decorata con l'unico dettaglio decorativo nella cabina che imita il legno.

Il quadro strumenti è chiaro e comprensibile: è composto da un grande tachimetro, un contagiri leggermente più piccolo, temperatura del liquido di raffreddamento e indicatori del livello del carburante nel serbatoio, la scala del raggio di trasmissione automatica e due "cluster" di lampade di controllo. I passeggeri posteriori si trovano su un ampio divano, dove il terzo è probabilmente superfluo. Il divano, se lo si desidera, può essere piegato, ottenendo così un vano bagagli confortevole e spazioso. Nel bagagliaio c'è una rete per assicurare il carico e una tenda. La cabina offre anche molti "compartimenti per guanti", sia grandi che piccoli.

La gamma di propulsori offriva due motori DOHC a 4 cilindri in linea da 16 valvole: un B18B da 1,8 litri con 140 CV. e un B20B da 2.0 litri da 145 CV. Le varianti con il primo motore erano solo trazione anteriore, ma le versioni con un motore da due litri potevano essere sia a trazione anteriore che a trazione integrale. Entrambi i motori sono stati aggregati sia a trasmissione meccanica che automatica. La trasmissione automatica secondo la tradizione Honda aveva una sorta di modalità di guida in eccesso - invece di un pulsante separato, qui ci sono due posizioni di guida. Nel primo tutti i trasferimenti sono coinvolti fino al quarto, e nel secondo - solo fino al terzo.

La doppia sospensione a leva indipendente è abbastanza elastica e rigida, contribuisce a caratteristiche di maneggevolezza più sofisticate. Nel gennaio 1997, il modello è stato sottoposto ad una piccola chirurgia estetica, che ha toccato l'ottica e alcuni elementi della cabina. Il modello non ha avuto cambiamenti tecnici fino al giugno 1999, quando, oltre alle modifiche esterne, si sono verificati anche quelli interni. Un motore da 1,8 litri è scomparso dalla gamma di unità di potenza. Rimasto solo due litri.

Ma è anche cambiato un po '- la potenza aumentata a 150 CV. Nel 1998, una modifica di accordatura fu aggiunta con un'immagine distintamente sportiva. Il suo salone è equipaggiato con un cruscotto in fibra di carbonio e un volante in pelle.

Other autos category Honda

Other languiges:

🇩🇪de🇪🇸es🇫🇷fr🇬🇧eng🇮🇹it

Select category:

🚗 AC Cars
🚗 Acura
🚗 Alfa Romeo
🚗 Asia
🚗 Aston Martin
🚗 Audi
🚗 BMW
🚗 BYD
🚗 Bentley
🚗 Brilliance
🚗 Bristol
🚗 Bugatti
🚗 Buick
🚗 Cadillac
🚗 Changan
🚗 Chery
🚗 Chevrolet
🚗 Chrysler
🚗 Citroen
🚗 Dacia
🚗 Daewoo
🚗 Daihatsu
🚗 Datsun
🚗 De Tomaso
🚗 Derways
🚗 Dodge
🚗 FAW
🚗 Ferrari
🚗 Fiat
🚗 Ford
🚗 GMC
🚗 Geely
🚗 Great Wall
🚗 Honda
🚗 Hummer
🚗 Hyundai
🚗 Infiniti
🚗 Isuzu
🚗 JMC
🚗 Jaguar
🚗 Jeep
🚗 Kia
🚗 Lamborghini
🚗 Land Rover
🚗 Lexus
🚗 Lifan
🚗 Lincoln
🚗 Lotus
🚗 Luxgen
🚗 MG
🚗 Maserati
🚗 Maybach
🚗 Mazda
🚗 Mercedes
🚗 Mercury
🚗 Mini
🚗 Mitsubishi
🚗 Mitsuoka
🚗 Nissan
🚗 Noble
🚗 Oldsmobile
🚗 Opel
🚗 Peugeot
🚗 Plymouth
🚗 Pontiac
🚗 Porsche
🚗 Renault
🚗 Rolls Royce
🚗 Rover
🚗 Saab
🚗 Saturn
🚗 Seat
🚗 Skoda
🚗 Smart
🚗 Ssang Yong
🚗 Subaru
🚗 Suzuki
🚗 Toyota
🚗 Volkswagen
🚗 Volvo
🚗 Vortex

Follow me!