Mitsubishi Eclipse - revisione auto

Photo Mitsubishi Eclipse

Mitsubishi Eclipse ha debuttato nel 1989. La prima generazione è passata sotto il simbolo 1G. Eclipse stava andando sulla base del famoso Galant VR-4, che ha portato fama al team di rally Mitsubishi nei primi anni '90. L'auto è destinata principalmente agli amanti della guida veloce, che non possono permettersi costose auto sportive. L'idea ha avuto successo, il mercato ha preso una novità con il botto. Un corpo coupé dinamico a 2 porte, ottica anteriore crescente e un'elegante ala posteriore sottolineano il carattere sportivo della vettura. La prima cabina Eclipse è stata progettata per due passeggeri adulti.

Inoltre, grazie a un'ampia gamma di regolazioni per il sedile del guidatore e il piantone dello sterzo che cambia l'altezza, anche un uomo alto può comodamente mettersi al volante. Ma dietro lo spazio di archiviazione non è chiaramente sufficiente. Nonostante il Mitsubishi Eclipse sia più piccolo del Galant (4340 / 1690/1300 contro il 4540/1695/1400), è leggermente più pesante - 1215 e 1185 kg, rispettivamente, grazie al corpo rinforzato progettato per trasportare carichi pesanti e la gabbia di sicurezza attorno al perimetro.

Photo Mitsubishi Eclipse

All'interno delle portiere, sotto il soffitto del soffitto e del cruscotto, sono installate barre di rigidità, sotto il fondo del corpo c'è una trave longitudinale, e i paraurti anteriore e posteriore sono montati su speciali ammortizzatori, il cui scopo è quello di estinguere l'energia di impatto in collisioni. Sotto il cofano, Eclipse posizionò il motore 4G63 a quattro cilindri, unico in quel momento, in tre versioni. L'atmosferico 92 cavalli 1,8 litri era debole per un'auto da 1215 libbre con una chiara pretesa di sportività. L'accelerazione a "centinaia" era di ben 11 secondi.

Il 2.0 litri da 140 cavalli (versione base della trazione anteriore) e, infine, lo stesso, ma già con turbocompressione. Da Galant ha ottenuto la stessa trasmissione, circuiti elettronici e unità di controllo del motore. Lo sterzo a pignone e cremagliera, dotato di un servosterzo su tutte le versioni, nitido e affilato, provoca una guida attiva.

Photo Mitsubishi Eclipse

Le sospensioni Eclipse sono moderatamente rigide e mantengono bene l'auto anche durante le manovre ad alte velocità, il che è facilitato anche dalle potenti barre antirollio montate anteriormente e posteriormente. La sospensione dell'auto ha ricevuto un nome speciale Multi-Link. Nelle versioni a trazione integrale del posteriore si usavano le sospensioni a propulsore passivo multi-link complesse. È interessante notare che l'Eclipse della prima generazione aveva un'altezza da terra piuttosto elevata per le auto di questa classe - 160 mm. Dal 1992, nello standard tutte le versioni sono dotate di ABS.

Allo stesso tempo, nelle versioni americane ha cominciato ad abbandonare l'ottica anteriore di apertura. La seconda generazione molto seriamente aggiornata di Eclipse 2G apparve nel 1995. La linea di unità di potere fu ridotta - un motore di 1,8 litri fu escluso.

Photo Mitsubishi Eclipse

Il motore aspirato da 2 litri è rimasto invariato, ma la potenza della versione turbo è stata aumentata da 195 a 213 CV. Come prima, ha prodotto modifiche della trazione anteriore e della trazione integrale. Nel 1996, la deccapottabile Spyder fu aggiunta alla famiglia in due versioni: con un motore atmosferico di 2,4 litri (il grado di GS) e un motore di 2 litri turbocharged (GS-T). Nel 1997, Mitsubishi Eclipse subì un leggero cambiamento. Il più notevole è stato il nuovo spoiler altamente installato sui modelli GS-T e GSX.

Queste potenti versioni hanno anche ricevuto un nuovo paraurti anteriore con una grande presa d'aria e altri fendinebbia, oltre a cerchi da 17 pollici invece di quelli da 16 pollici. Leggermente modificato la parte anteriore cambiando lo stile dei fendinebbia. Il computer e il programma di gestione del motore erano completamente "alterati". Il secondo Eclipse è stato realizzato nelle migliori tradizioni di biodesign.

Photo Mitsubishi Eclipse

Non una singola sfaccettatura, tutto è liscio e rotondo. Nel 1998, al Detroit Auto Show, è stato mostrato il concetto di SST Mitsubishi. Coupé spettacolare ha dimostrato una nuova direzione del design, chiamata stile geomeccanico. E nel 2000 c'era una macchina di produzione basata sul concetto, che a volte viene chiamato 3G. Il successore della Mitsubishi Eclipse di seconda generazione è diventato più snello, con i lati rialzati e gli archi ruota accentuati.

I fari inclinati e le luci posteriori hanno cambiato l'ottica, nelle forme in cui prevale il triangolo, la silhouette è diventata ancora più rapida. Il corpo, come prima, ha una formula di atterraggio di 2 + 2, ma nel nuovo modello, che è aumentato sia in lunghezza che in larghezza, c'è più spazio per i passeggeri posteriori, ora può ospitare due adulti di altezza media. La gamma dei propulsori è rappresentata da un quattro litri atmosferico da 2,4 litri (149 CV) e un V6 da 3 litri (203 CV) nella versione GT.

Photo Mitsubishi Eclipse

Nonostante le forme più aggressive, gli ingegneri di Mitsubishi in questa generazione hanno rifiutato le varianti di trazione integrale. Per soddisfare il consumatore americano, il telaio è stato semplificato, in particolare, le sospensioni anteriori multi-link hanno lasciato il posto a uno schema McPherson più semplice. Il nome della "macchina automatica" Sportronic non riflette la sua essenza: non c'è nulla di sportivo in esso, nonostante la presenza di una sequenza sequenziale di passaggi: ha solo quattro marce.

Il design degli interni è molto interessante. Il cruscotto è particolarmente originale con pozzi separati di indicatore del livello del carburante e indicatori della temperatura del liquido di raffreddamento. Il sedile del conducente con rivestimento in pelle ed elettricamente. Nella terza generazione, il design "bio" è cambiato in "techno", che è stato enfatizzato da tre ombreggiature parallele sui fianchi. Nel 2001, sulla base del nuovo Eclipse, hanno lanciato Spyder, presentato al salone dell'auto di Detroit. C'era anche una "versione carica" ​​- Mitsubishi Eclipse Spyder GT con un motore V6 (3.0 l.

Photo Mitsubishi Eclipse

147 CV), la cui configurazione di base comprende la piena potenza, aria condizionata, cruise control, sistema antiscivolo e cerchi in lega da 17 pollici. Nella versione top di GTS, la potenza del V6 da 3,0 litri è aumentata a 210 CV. Nel 2004, a Detroit, ha dimostrato la Mitsubishi Eclipse Concept-E - il precursore della quarta generazione di Eclipse. Vale la pena notare che, nonostante il suo aspetto futuristico, l'aspetto della concept car si interseca con l'ultima generazione di Mitsubishi Eclipse.

Ciò vale anche per la forma e la posizione dei fari anteriori e per la linea caratteristica del montante posteriore che scorre dolcemente nel corpo. Nel frattempo, nel design della vettura presentata, sono comparsi elementi della nuova identità aziendale del marchio: un grande emblema di Mitsubishi e un altro design della parte posteriore. Inoltre, Eclipse Concept-E vanta un enorme tetto in vetro in tutto il tetto. Tuttavia, il più interessante nella novità concettuale è nascosto sotto i pannelli del corpo. Questa è la nuova centrale ibrida, chiamata E-Boost.

Photo Mitsubishi Eclipse

Nella modalità normale, Eclipse Concept-E è pilotato da un nuovo motore V6 da 3,8 litri con un nuovo sistema di fasatura variabile delle valvole, con una potenza di circa 270 CV. Quando è necessario accelerare bruscamente, il sistema elettronico collega un motore elettrico a 200 resistenze che aziona le ruote dell'asse posteriore. Inoltre, questo sistema può sostituire (in un certo senso) il sistema di trazione integrale. Un altro vantaggio di E-Boost è che un tale schema è molto più economico rispetto ai motori convenzionali, sviluppando un potere simile.

Other images auto Mitsubishi Eclipse

Photo Mitsubishi Eclipse #1

Other autos category Mitsubishi

Other languiges:

🇩🇪de🇪🇸es🇫🇷fr🇬🇧eng🇮🇹it

Select category:

🚗 AC Cars
🚗 Acura
🚗 Alfa Romeo
🚗 Asia
🚗 Aston Martin
🚗 Audi
🚗 BMW
🚗 BYD
🚗 Bentley
🚗 Brilliance
🚗 Bristol
🚗 Bugatti
🚗 Buick
🚗 Cadillac
🚗 Changan
🚗 Chery
🚗 Chevrolet
🚗 Chrysler
🚗 Citroen
🚗 Dacia
🚗 Daewoo
🚗 Daihatsu
🚗 Datsun
🚗 De Tomaso
🚗 Derways
🚗 Dodge
🚗 FAW
🚗 Ferrari
🚗 Fiat
🚗 Ford
🚗 GMC
🚗 Geely
🚗 Great Wall
🚗 Honda
🚗 Hummer
🚗 Hyundai
🚗 Infiniti
🚗 Isuzu
🚗 JMC
🚗 Jaguar
🚗 Jeep
🚗 Kia
🚗 Lamborghini
🚗 Land Rover
🚗 Lexus
🚗 Lifan
🚗 Lincoln
🚗 Lotus
🚗 Luxgen
🚗 MG
🚗 Maserati
🚗 Maybach
🚗 Mazda
🚗 Mercedes
🚗 Mercury
🚗 Mini
🚗 Mitsubishi
🚗 Mitsuoka
🚗 Nissan
🚗 Noble
🚗 Oldsmobile
🚗 Opel
🚗 Peugeot
🚗 Plymouth
🚗 Pontiac
🚗 Porsche
🚗 Renault
🚗 Rolls Royce
🚗 Rover
🚗 Saab
🚗 Saturn
🚗 Seat
🚗 Skoda
🚗 Smart
🚗 Ssang Yong
🚗 Subaru
🚗 Suzuki
🚗 Toyota
🚗 Volkswagen
🚗 Volvo
🚗 Vortex

Follow me!