Maserati Spyder - revisione auto

La Double Open Car Maserati Spyder ha iniziato a produrre nello stabilimento di Modena nel 2001. La presentazione del modello è avvenuta nell'autunno dello stesso anno al Salone di Francoforte. Un fatto notevole, lo sviluppo di questo progetto è iniziato subito dopo che la società Maserati passò sotto il controllo della Ferrari. L'auto fu creata sulla base del coupé GT 3200, ma fu tecnicamente considerevolmente migliorata.

Il corpo completamente nuovo della Spyder, sviluppato dagli atelier di ItalDesign-Giugiaro, ha ricevuto un passo accorciato a 2440 mm e un meccanismo di piegatura elettroidraulico automatico per una tenda morbida che ha inghiottito un sedile dietro i sedili anteriori, dando vita a una roadster a due posti. That Spyder è stato il primo modello del marchio Maserati, presentato nel mercato statunitense dopo una pausa di 11 anni. La base dell'aspetto della Spyder: concisione, eleganza, riconoscimento.

I designer hanno abbandonato dettagli chiari e luminosi, ad esempio, le "branchie" sul cofano sono scomparse. Trim è realizzato nello stile aziendale dell'azienda Maserati: almeno pretenzioso, tutto è discreto, ma molto funzionale. La dashboard sembra molto tecnica. Il tachimetro ha due chilometraggio meccanico classico. Il tachimetro ha una digitalizzazione ampia e chiara. Negli angoli del pannello sono collocati dispositivi secondari, tra cui non solo la temperatura del motore o l'indicatore del livello del carburante nel serbatoio, ma, ad esempio, l'indicatore di tensione nell'impianto elettrico del veicolo.

Qui si fondono soluzioni di design, finiture di qualità tangibile e attrezzature generose: per la prima volta in molti anni, gli ingegneri Maserati sono tornati ai normali motori aspirati. Sotto il cofano, la Spyder è un motore V8 aspirato in 4 volumi. 2 litri di capacità di 390 cv a 7000 giri / min., il momento di 451 Nm (4500 giri / min.). Il motore ha ricevuto la fasatura variabile delle valvole, un sistema di lubrificazione a carter secco, ecc. La Maserati Spyder può accelerare fino a cento in 5 secondi.

Cambio - manuale o robotizzato, entrambi a sei velocità. Per distribuire il peso a vuoto nel rapporto 53: 47% (ruote anteriori e posteriori), il cambio è stato spostato sulle ruote posteriori e interbloccato con la scatola ingranaggi principale (schema Transaxle). Per il modello Spyder è stata appositamente sviluppata una nuova trasmissione meccanica Cambiocorsa a 6 marce automatizzata. Cambiocorsa è un sistema di controllo della frizione elettroidraulico proprietario. In altre parole, la trasmissione manuale a sei velocità della vettura può funzionare sia in modalità manuale che in modalità completamente automatica.

Commutazione della scatola utilizzando le due leve del piantone dello sterzo. Ci sono 4 algoritmi di controllo per una simile scatola: Normale, Sport, Low Grip (per superfici scivolose) e Auto. I primi tre sono manuali. La modalità normale è focalizzata sull'assicurare la massima stabilità della vettura, tenendo conto delle condizioni della strada, mentre la modalità sportiva - garantisce la massima intensità di accelerazione; in questo caso, la coppia continua a essere trasmessa alle ruote motrici, anche all'inizio del loro scorrimento. Le modalità normale o sportiva corrispondono ai singoli algoritmi del controllo di trazione ASR.

A proposito, ci sono due sistemi anti-scivolo: ASR impedisce alle ruote di scivolare durante l'accelerazione e MSR quando si frena il motore. La lista di opzioni era una sospensione adattabile di Skyhook con rigidità di ammortizzatore regolabile, che è stato sviluppato in collaborazione con gli ingegneri tedeschi Mannesmann-Sachs. Questo sistema consente all'auto di adattarsi istantaneamente allo stato della superficie stradale. Il computer di bordo monitora la quantità di escursione della ruota, posizione del corpo, accelerazioni laterali e velocità e regola continuamente la rigidità di smorzamento.

Per una frenata efficace sono previsti dischi ventilati e forati con un diametro di 330 mm (anteriore) e 310 mm (posteriore) La versione GranSport Spyder, che ha debuttato nel 2005, aveva un motore leggermente più potente (401 CV), un cambio robotizzato e un sistema adattivo sospensione. Esternamente, si distingue solo per un nuovo spoiler anteriore e un impressionante ruote da 19 pollici. Il modello è stato prodotto fino al 2007. Questo sistema consente all'auto di adattarsi istantaneamente allo stato della superficie stradale.

Il computer di bordo monitora la quantità di escursione della ruota, posizione del corpo, accelerazioni laterali e velocità e regola continuamente la rigidità di smorzamento. Per una frenata efficace sono previsti dischi ventilati e forati con un diametro di 330 mm (anteriore) e 310 mm (posteriore) La versione GranSport Spyder, che ha debuttato nel 2005, aveva un motore leggermente più potente (401 CV), un cambio robotizzato e un sistema adattivo sospensione. Esternamente, si distingue solo per un nuovo spoiler anteriore e un impressionante ruote da 19 pollici.

Il modello è stato prodotto fino al 2007. Questo sistema consente all'auto di adattarsi istantaneamente allo stato della superficie stradale. Il computer di bordo monitora la quantità di escursione della ruota, posizione del corpo, accelerazioni laterali e velocità e regola continuamente la rigidità di smorzamento. Per una frenata efficace sono previsti dischi ventilati e forati con un diametro di 330 mm (anteriore) e 310 mm (posteriore) La versione GranSport Spyder, che ha debuttato nel 2005, aveva un motore leggermente più potente (401 CV), un cambio robotizzato e un sistema adattivo sospensione.

Esternamente, si distingue solo per un nuovo spoiler anteriore e un impressionante ruote da 19 pollici. Il modello è stato prodotto fino al 2007. Per una frenata efficace sono previsti dischi ventilati e forati con un diametro di 330 mm (anteriore) e 310 mm (posteriore) La versione GranSport Spyder, che ha debuttato nel 2005, aveva un motore leggermente più potente (401 CV), un cambio robotizzato e un sistema adattivo sospensione. Esternamente, si distingue solo per un nuovo spoiler anteriore e un impressionante ruote da 19 pollici. Il modello è stato prodotto fino al 2007.

Per una frenata efficace sono previsti dischi ventilati e forati con un diametro di 330 mm (anteriore) e 310 mm (posteriore) La versione GranSport Spyder, che ha debuttato nel 2005, aveva un motore leggermente più potente (401 CV), un cambio robotizzato e un sistema adattivo sospensione. Esternamente, si distingue solo per un nuovo spoiler anteriore e un impressionante ruote da 19 pollici.

Other autos category Maserati

Other languiges:

🇩🇪de🇪🇸es🇫🇷fr🇬🇧eng🇮🇹it🇵🇹pt

Select category:

🚗 AC Cars
🚗 Acura
🚗 Alfa Romeo
🚗 Asia
🚗 Aston Martin
🚗 Audi
🚗 BMW
🚗 BYD
🚗 Bentley
🚗 Brilliance
🚗 Bristol
🚗 Bugatti
🚗 Buick
🚗 Cadillac
🚗 Changan
🚗 Chery
🚗 Chevrolet
🚗 Chrysler
🚗 Citroen
🚗 Dacia
🚗 Daewoo
🚗 Daihatsu
🚗 Datsun
🚗 De Tomaso
🚗 Derways
🚗 Dodge
🚗 FAW
🚗 Ferrari
🚗 Fiat
🚗 Ford
🚗 GMC
🚗 Geely
🚗 Great Wall
🚗 Honda
🚗 Hummer
🚗 Hyundai
🚗 Infiniti
🚗 Isuzu
🚗 JMC
🚗 Jaguar
🚗 Jeep
🚗 Kia
🚗 Lamborghini
🚗 Land Rover
🚗 Lexus
🚗 Lifan
🚗 Lincoln
🚗 Lotus
🚗 Luxgen
🚗 MG
🚗 Maserati
🚗 Maybach
🚗 Mazda
🚗 Mercedes
🚗 Mercury
🚗 Mini
🚗 Mitsubishi
🚗 Mitsuoka
🚗 Nissan
🚗 Noble
🚗 Oldsmobile
🚗 Opel
🚗 Peugeot
🚗 Plymouth
🚗 Pontiac
🚗 Porsche
🚗 Renault
🚗 Rolls Royce
🚗 Rover
🚗 Saab
🚗 Saturn
🚗 Seat
🚗 Skoda
🚗 Smart
🚗 Ssang Yong
🚗 Subaru
🚗 Suzuki
🚗 Toyota
🚗 Volkswagen
🚗 Volvo
🚗 Vortex

Follow me!