BMW 6-series - revisione auto

Photo BMW 6-series

Al Salone di Ginevra del 1976 fu introdotta la 6a serie BMW, che sostituì la 3.0 CSi (carrozzeria E9) nella gamma di modelli. 4 anni prima, BMW ha scioccato il pubblico al Salone di Ginevra con la sua concept car Turbo, che sembrava venire direttamente dal futuro. Questa vettura con un corpo a forma di cuneo e porte a gabbiano aveva un motore turbo da 200 CV e una velocità massima di 250 km / h. È stata la concept car BMW Turbo a diventare la base per la progettazione del progetto con la denominazione di fabbrica "E24". Il prototipo del design del telaio e molti nodi del "sei" sono serviti come due modelli della 5a serie: E12 ed E28.

Lo sviluppo del design del team di gestione della società ha affidato un team di stilisti sotto la guida di Paul Braku. Questa vettura sportiva avveniristica, con scelte stilistiche ovviamente simili con i modelli "più giovani" della 3a e 5a serie, si è rivelata molto più aggressiva e ha apprezzato gli acquirenti che è stata resa immutata per 13 anni consecutivi. Per il fronte predatore con una forte pendenza negativa della griglia, l'auto è stata chiamata uno squalo.

Photo BMW 6-series

La natura dell'auto è abbastanza coerente con l'aspetto "squalo". Per la E24, i nuovi motori della serie M06 sono stati sviluppati appositamente. Questi erano inline "sei" con due alberi a camme in testa; le valvole sono state installate nella forma della lettera "V", che ha creato la turbolenza corretta nella camera di combustione e ha fornito non solo un'accensione efficace della miscela e una maggiore potenza, ma anche un funzionamento regolare del motore.

Ciò ha contribuito anche all'albero motore forgiato e all'albero di equilibrio due. Sono stati questi motori 6 cilindri in linea perfettamente bilanciati che hanno reso famosa la fama mondiale della BMW. I primi modelli in vendita furono i modelli 633CSi - nel gennaio 1976 e 630CS - nel febbraio dello stesso anno. Sotto il cofano della BMW 633CSi è stato installato un motore M69 da 3,2 litri e 197 CV. a 5500 rpm Sulla targhetta della vettura c'era una lettera "i", che significa presenza di iniezione elettronica, accensione a transistor e sistema di gestione del motore L-jetronic Bosch. Questo ha ridotto significativamente il consumo di carburante (633 CSi ha consumato 10 litri per 100 km).

Photo BMW 6-series

La velocità massima delle auto con questo motore era di 215 km / h, che corrispondeva al livello di buone macchine sportive del tempo. La versione BMW 630CS ha ricevuto un motore M68 con una cilindrata di 3 litri e una potenza di 185 CV. a 5800 giri Questo motore è dotato di un carburatore a due camere a due camere. La velocità massima della BMW 630CS è di 210 km / h. Le auto dei primi anni di produzione erano equipaggiate con cambio manuale a 4 marce o automatico a 3 velocità. Più successivamente è venuto il manuale automatico di 4 velocità e di 5 velocità. Le attrezzature standard presumevano la presenza di freni a disco e il frontale era ventilato.

Su richiesta, è stato possibile ottenere l'ABS. Nel 1978, ha visto la luce del modello di punta 635CSi, che ha ricevuto un motore da 3,4 litri che produce 218 CV. Le caratteristiche tecniche di questa versione ispirano il rispetto anche adesso. Coppia 310 Nm a 4000 giri / min.

Photo BMW 6-series

La velocità massima di 239 km / h, l'accelerazione a 100 km / h in 7,1 secondi con una massa di circa 1,5 tonnellate Nel 1982 il motore è stato sostituito con un analogo in termini di volume di lavoro e potenza, ma con minori consumi, grazie a una nuova unità di controllo iniettore, e nel 1987 ci fu una versione con un catalizzatore, da cui la potenza diminuì di 7 CV fino a 211 CV La versione 635CSi si distingue per il telaio sportivo adattato, uno spoiler anteriore ribassato in basso, che, insieme allo spoiler sul bordo del cofano del bagagliaio, ha ridotto l'alzata del 15%, aumentando notevolmente la sicurezza alle alte velocità.

Nel 1979, il 630CS fu rimosso dal trasportatore, così finì l'era dei motori a carburatore dei modelli BMW di classe premium. Invece, il produttore offrì un motore economico 628CSi con una potenza di 184 CV, che consumò molto meno carburante rispetto al 630CS. Inoltre, una piccola differenza di prezzo rispetto ai modelli più potenti ha reso la versione 628CSi ancora più attraente. Questo le ha permesso di rimanere in produzione fino al 1987. Dall'ottobre 1984, l'ABS e la regolazione elettrica del sedile sono stati impostati con lo standard. Nelle opzioni apparso sistema anti-skid. Nel 1984 fu annunciata la versione sportiva M 635CSi.

Photo BMW 6-series

Ha usato il motore S38B35, creato sulla base del motore BMW M1. Con l'aiuto di un nuovo programma di controllo, è stato possibile "spremere" 286 CV da questo motore a 24 valvole. - 9 in più rispetto all '"originale". La velocità dell'auto è aumentata a 255 km / h, e l'accelerazione a cento ha richiesto 6,4 secondi. Naturalmente, tale dinamica richiedeva modifiche al telaio: la M 635CSi era di 11 mm più bassa, altri ammortizzatori e freni sono stati posizionati su di esso - 4 pistoni ventilati nella parte anteriore e più grande a singolo pistone nella parte posteriore. Esternamente, l'auto è stata distinta da archi estesi e simboli della divisione Motorsport.

Nell'autunno del 1986, il modello fu ribattezzato M6, a causa del cambiamento nella classificazione dei modelli M. Il 6 aprile 1989, dopo 86.216 copie, l'ultimo E24 635CSi uscì dalla catena di montaggio. Sostituito il "sei" è arrivata l'ottava serie. Nel 1999, l'ottava serie fu interrotta, e durante 5 lunghi anni, la gamma di modello BMW fu lasciata senza un coupé grande. Infine, nell'agosto del 2003, la seconda generazione della coupé della serie 6 (corpo E63) fu presentata al Salone di Francoforte.

Photo BMW 6-series

Piantare formula 2 + 2 (due adulti + due bambini o bagaglio). Come prima, il coupé è stato creato sulla base della quinta serie. L'esterno include soluzioni stilistiche sia per il Five (E60) che per il G7 (E65). Nel 2004, la deccapottabile di 6 serie (corpo E64) fu presentata alla mostra di Detroit. La produzione è iniziata nella città tedesca di Dingolfing. Il processo di assemblaggio è interamente affidato ai robot. Particolarmente impressionante è il processo di realizzazione di sedili in pelle. L'operatore imposta solo la combinazione di colori della cabina, ordinata dall'acquirente.

I robot stessi scelgono il colore appropriato della pelle, ne controllano la qualità e lo adattano. Nel frattempo, un'altra macchina con un rilevatore di rilevamento del colore raccoglie i fili del colore desiderato e ricuce tutti i componenti del rivestimento. La parte anteriore del corpo è in lega di alluminio, i parafanghi anteriori e il coperchio del bagagliaio sono realizzati in materiali compositi. In termini tecnici, i "sei" della seconda generazione hanno preso molto dalla settima serie.

Photo BMW 6-series

Il "Seven" ha preso in prestito la tecnologia di controllo elettronico Dynamic Drive, il cambio automatico ZF e una sospensione adattiva, che consente di variare la rigidità degli ammortizzatori in un'ampia gamma. La vettura ha ricevuto un sistema ABS completamente nuovo, che controlla ogni ruota in modo indipendente. Tra le cose piacevoli, ci sono interessanti sistemi elettronici: regolazione della spinta, controllo della stabilità, controllo della dinamica, oltre a uno sterzo attivo, un tetto panoramico e un display di proiezione. La scelta dei propulsori è impressionante.

Il più modesto dei motori benzina da 3,0 litri da 258 CV. installato sulla versione 630i. Questo è stato seguito da una cilindrata di 4.4 litri di 333 CV. per la versione 645Ci, che è durata sul convogliatore dal 2003 al 2005, e poi è stata sostituita dalla versione 650i con un motore di 4,8 l / 367 CV Allo stesso tempo, nel 2005, è apparsa la versione superiore della M6 del reparto sportivo della società, equipaggiata con un motore V10 con un volume di 5,0 litri e una potenza di 507 CV. Esternamente, la versione M6 differiva dalla solita coupé in un kit corpo diverso.

Nel settembre 2007, la serie 6 ha ricevuto un facile aggiornamento. Minori cambiamenti esterni e interni. Un nuovo motore è apparso sotto il cofano: un motore diesel a sei cilindri biturbo da 3,0 litri con una potenza di 286 CV. Nell'estate del 2010, la produzione della BMW Serie 6 E63 e E64 è stata interrotta. La terza generazione è stata presentata per la prima volta al Salone di Parigi 2010. Prima è arrivata la deccapottabile Serie 6 F12, e poco dopo la coupé F13.

L'auto offre tradizionalmente un design esterno attraente e moderno, un elevato livello di comfort, tecnologie innovative e avanzati sistemi di sicurezza attiva e passiva. Il corpo della terza generazione è costituito da diverse ottiche modernizzate, eleganti alloggiamenti degli specchietti esterni, sospensioni migliorate con impostazioni sportive e dimensioni più grandi. Il coupé BMW serie 6 mantiene ancora la formula di atterraggio 2 + 2, con la lunghezza del corpo e il passo aumentati di 75 millimetri rispetto al modello precedente, rendendo più facile per i passeggeri rimanere nella parte posteriore.

Già nella configurazione base dell'auto è presente un impianto audio di alta qualità, immobilizzatore, computer di bordo, climatizzatore a 2 zone, cruise control, airbag di vario tipo, volante multifunzione, equipaggiamento elettrico completo, sensori di pioggia e luce. La linea di unità di potenza è rappresentata da entrambe le modifiche benzina e diesel. Tutti sono dotati di trazione posteriore o quattro ruote, oltre a un cambio automatico a 8 rapporti.

La versione a benzina più potente della 650i è equipaggiata con un motore da 4,4 litri da 407 cavalli, da un punto a cento accelera in 4,9 secondi. La velocità massima è limitata a 250 chilometri all'ora. Un'altra versione a benzina 640i è equipaggiata con un motore a benzina sei cilindri in linea da tre litri con una potenza di 320 cavalli. Anche a disposizione dei proprietari di un pacchetto di tecnologie avanzate BMW EfficientDynamics, tra cui la funzione di spegnimento automatico e il riavvio del motore Auto Start Stop e ECO PRO modalità economica. Entrambi i motori sono conformi agli standard di tossicità Euro-5. Nella serie 6 della terza generazione del nuovo design del telaio.

L'auto ha ricevuto opzioni come: sterzo elettromeccanico con sterzo attivo integrato opzionale; sistema di controllo della dinamica di guida, controllo dinamico dello smorzamento per ammortizzatori e sistema di controllo della sospensione Adaptive Drive. Tra le innovazioni high-tech ci sono i fari adattivi a LED per anabbaglianti e abbaglianti con funzione di luce orientabile, fendinebbia e fari posteriori a LED, telecamera per la visione posteriore, sistema di visione a tutto campo Surround View, indicatore di limite di velocità Speed ​​Limit Info, sistema di visione notturna BMW Night Vision e sistema di assistenza al parcheggio .

Other autos category BMW

Other languiges:

🇩🇪de🇪🇸es🇫🇷fr🇬🇧eng🇮🇹it

Select category:

🚗 AC Cars
🚗 Acura
🚗 Alfa Romeo
🚗 Asia
🚗 Aston Martin
🚗 Audi
🚗 BMW
🚗 BYD
🚗 Bentley
🚗 Brilliance
🚗 Bristol
🚗 Bugatti
🚗 Buick
🚗 Cadillac
🚗 Changan
🚗 Chery
🚗 Chevrolet
🚗 Chrysler
🚗 Citroen
🚗 Dacia
🚗 Daewoo
🚗 Daihatsu
🚗 Datsun
🚗 De Tomaso
🚗 Derways
🚗 Dodge
🚗 FAW
🚗 Ferrari
🚗 Fiat
🚗 Ford
🚗 GMC
🚗 Geely
🚗 Great Wall
🚗 Honda
🚗 Hummer
🚗 Hyundai
🚗 Infiniti
🚗 Isuzu
🚗 JMC
🚗 Jaguar
🚗 Jeep
🚗 Kia
🚗 Lamborghini
🚗 Land Rover
🚗 Lexus
🚗 Lifan
🚗 Lincoln
🚗 Lotus
🚗 Luxgen
🚗 MG
🚗 Maserati
🚗 Maybach
🚗 Mazda
🚗 Mercedes
🚗 Mercury
🚗 Mini
🚗 Mitsubishi
🚗 Mitsuoka
🚗 Nissan
🚗 Noble
🚗 Oldsmobile
🚗 Opel
🚗 Peugeot
🚗 Plymouth
🚗 Pontiac
🚗 Porsche
🚗 Renault
🚗 Rolls Royce
🚗 Rover
🚗 Saab
🚗 Saturn
🚗 Seat
🚗 Skoda
🚗 Smart
🚗 Ssang Yong
🚗 Subaru
🚗 Suzuki
🚗 Toyota
🚗 Volkswagen
🚗 Volvo
🚗 Vortex

Follow me!